Proroga certificazioni uniche al 31/03/2020

AICS Leggi&Fisco on Line (a cura della Direzione Nazionale AICS) – Da AICS Leggi&Fisco del 04 Marzo 2020
DECRETO LEGGE ‘CORONAVIRUS’: PROROGA CERTIFICAZIONI UNICHE AL 31 MARZO 2020

A seguito dell’emergenza Coronavirus, il Governo ha varato un secondo Decreto Legge con provvedimenti di natura anche fiscale.
Tra le novità più importanti c’è lo slittamento del termine ultimo per l’invio telematico delle Certificazioni Uniche, inizialmente previsto per il 9 marzo (il 7 marzo cade di sabato) e ora prorogato al 31 marzo 2020.
Tale scadenza è stata posticipata – come chiarito dal Governo – al fine di consentire “ai professionisti ed agli operatori economici, ovunque ubicati sul territorio nazionale, di avere più tempo per raccogliere e trasmettere i dati oggetto di questo adempimento”.
Il rinvio della scadenza delle CU 2020 impatta anche su un’altra importante scadenza fiscale: il modello 730 precompilato sarà reso disponibile in sola lettura a partire dal 5 Maggio 2020, e non dal 15 aprile come previsto inizialmente.
La scadenza per l’invio telematico del modello 730/2020 precompilato slitta quindi al prossimo 30 settembre 2020.
Modalità di trasmissione della CU all’Agenzia delle Entrate
Il flusso deve essere presentato esclusivamente per via telematica e può essere trasmesso o direttamente dal soggetto tenuto ad effettuare la comunicazione, utilizzando i servizi telematici Entratel o Fisconline, o tramite un intermediario abilitato.
La consegna della certificazione al collaboratore
Rimane invece fermo il termine del 31 marzo per la consegna delle certificazioni al dipendente, pensionato, percettore di redditi assimilati ad autonomo, dipendente o redditi diversi (come ad esempio i compensi sportivi).